Browsing Tag:

Secondi di Carne

Senza categoria

Polpette di pollo all’Arancia

Vi propongo un piatto light perfetto se si vuole tenere un po’ sotto controllo il peso  ma senza rinunciare al gusto.

Polpette di Pollo all’Arancia
 
 
 
Ingredienti:
 
300g Petto di Pollo
100g Salame di Tacchino 
1 Uovo
3 Cucchiai di Pangrattato
1/2 Scalogno
Sale 
Pepe
Maggiorana
1/2 l brodo di Pollo
1 Arancia non trattata  ( Succo e Buccia)
 
 
Tagliate il petto di pollo a pezzi grossolani mettete nel mixer insieme al Salame di tacchino, lo scalogno, il sale e le spezie e macinate il tutto, trasferite il composto ottenuto in una ciotola, aggiungete l’uovo il pangrattato, la scorza d’arancia grattugiata  e mescolate, formate le vostre polpette ( se il composto dovesse risultare troppo morbido aggiungete altro pangrattato) e tenete da parte.
In una casseruola scaldate il brodo di pollo in cui farete cuocere le polpette quando iniziano a colorare aggiungete il succo d’arancia, regolate di sale e di pepe, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 15 minuti circa. Servite caldo.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Senza categoria

Scaloppine con Purè di Mele

 



“Le ragazze sono come le mele sugli alberi. Le migliori sono sulla cima
dell’albero. Gli uomini non vogliono arrivare alle migliori, perché
hanno paura di cadere e di ferirsi… devono essere pazienti e aspettare
che l’uomo giusto arrivi, colui che sia così coraggioso da arrampicarsi
fino alla cima dell’albero per esse… chi avrà bisogno di loro e le ama
farà di tutto per raggiungerle”.
 
                                                                                                                      Shakespeare
 
La Mela è un elemento  che più e più volte si presenta nella storia dell’umanità. 
Nel Paradiso terrestre è il simbolo del peccato. 
Fu una Mela  lanciata da Eris dea della discordia sul tavolo del banchetto di nozze di Peleo e Teti con su scritto “Alla più bella”  a scatenare la lite tra Giunone, Minerva e Venere (Il giudizio di Paride) e a porre le basi che avrebbero poi scatenato la guerra di Troia.
Platone nel Simposio utilizza la mela come metafora  dell’anima gemella.
Fu una mela caduta da un albero che colpendo Newton sulla testa gli fece capire come funziona la gravità.
Per poi passare alle favole, a  Biancaneve e al morso alla mela avvelenata o ancora Guglielmo Tell, e poi penso alla “Grande Mela”   il famoso appellativo dato a New York e potrei continuare ancora a lungo  con gli esempi fino ad  arrivare ai giorni nostri e alla famosa “Apple” che con tutti  i suoi dispositivi ha invaso le nostre vite…curioso vero?!
 
 
 Scaloppine con Purè di Mele
 

 

 
Per 4 persone:
8 Fettine di maiale ( io ho usato l’Arista)
2 Mele Rosse Bio
1/2 Scalogno
Burro Salato Fattorie Fiandino q.b.
Olio extra vergine d’oliva
Salvia
Farina
Sale e Pepe
 
 
 
Fate appassire in una padella lo scalogno tagliato a fettine con una noce di burro, po’ d’olio e un paio di foglie di salvia, sgocciolate e mettete da parte. 
Lavate bene le mele, tagliatele a spicchi senza togliere la buccia e fatele cuocere da una parte e dall’altra nella stessa padella dove avete soffritto lo scalogno, frullatene una parte fino ad ottenere un purè e tenete da parte le restanti a spicchi interi.
Nella stessa padella aggiungete una noce di burro e rosolate le fettine di carne che avrete precedentemente passato nella farina, aggiungete lo scalogno e le mele tenute da parte, salate pepate e lasciate insaporire tutto insieme per un paio di minuti a fuoco basso. Servite accompagnando con il purè di mele.
 
 
 
 
Con questa ricetta partecipo al Contest Fattorie Fiandino 2012
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Senza categoria

Filetto di Maiale al Rosmarino e pesche all’Aceto Balsamico

Agosto si avvicina a grandi passi , si torna per un po’ a casa , sto già organizzando il da farsi, facendo gli ultimi acquisti, qualche regalino da portare alle amiche, piccole sorprese per la mamma, vorrei fare un salto anche in libreria per munirmi di libri da leggere beata sotto l’ombrellone, qualche consiglio?
L’ultimo libro che ho letto è un romanzo culinario scoperto per caso in libreria:

Il club delle ricette segrete

 

 
“Un libro che colpisce e che emoziona. 
Pizzica le corde del cuore e dell’anima.
 Una lettura che risolleva corpo e spirito”
 
” Val e Lilly sono amiche per la pelle fin da bambine, eppure sono cosi diverse; la prima seria e timida, da sempre soffocata da una famiglia opprimente;la seconda estroversa e sicura di sé,nonostante viva all’ombra di una madre bellissima e di un padre distante. Due personalità opposte ma unite dalla comune passione per la cucina, che le accompagna sin dalla nascita della loro amicizia con ricette speciali per ogni occasione: torta ai mirtilli per condividere speranze e delusioni,latte all’amaretto per festeggiare e fare pace,scorze d’arancia candite per costruire sogni e demolire illusioni. Ma una menzogna insopportabile aleggia inconfessata tra le loro famiglie e con il tempo si farà sempre più insostenibile, fino a dividere Val e Lilly. Per salvare l’affetto che le lega devono mettersi di nuovo alla prova e sperimentare la ricetta decisiva, capace di rovinare per sempre la loro amicizia o di farla rinascere, più grande e più forte di prima”
 
L’ho letto tutto d’un fiato 😉
 
Aspetto i vostri consigli non necessariamente culinari ,io leggo di tutto dai romanzi ai trattati di filosofia 😉
 
Ma veniamo alla ricetta di oggi un secondo fresco e gustoso direttamente dall’ultimo numero di

 
Filetto di maiale alle Pesche



 

Ingredienti per 4persone:600g Filetto di maiale
2Pesche
Rosmarino
Aceto balsamico
Noce di Burro
Olio extra vergine
Sale e Pepe

Pepate e salate il filetto ( io ho usato anche del pimento pestato al mortaio) cospargetelo con gli aghi di rosmarino, ungetelo bene di olio e mettetelo in teglia e quindi in forno a 185° per 40 minuti circa. Sfornatelo e lasciatelo riposare per 10/15 minuti.
Nel frattempo lavate le pesche tagliatele a spicchi e saltatele in padella con una noce di burro per 3 minuti, a fuoco vivace, unite  2 cucchiai di aceto balsamico, fate addensare il sughetto e togliete dal fuoco.
Nella padella dove è rimasto il fondo di cottura delle pesche versate il fondo di cottura del filetto e fate restringere per un paio di minuti.
tagliate il filetto a fette accompagnate con le pesche e completate con il sughetto ottenuto, per una nota di ulteriore freschezza aggiungete qualche foglia di basilico. una fresca insalatina completerà il piatto.

A casa ha riscosso parecchio successo…Buon fine settimana !!!

Senza categoria

Saba gastronomic Contest la ricetta

Vi ricordate del Saba gastronomic contest, ve ne avevo parlato qui, è arrivato il momento di presentarvi il piatto che ho preparato per l’occasione.

 

 

 Filetto di maiale con salsa alla Saba, croccante di frutta secca e patate sfogliate
 
 La scelta di una preparazione salata è stata immediata ,volevo giocare sul contrasto dolce /salato.
Scelta che è diventata certezza non appena ho assaggiato il campione di  Saba che Andrea Mariotti  mi ha gentilmente spedito per il contest.
Dolce e profumata, perfetta da accompagnare ai dolci è una piacevolissima sorpresa nei piatti salati.
 
 
Ingredienti per 4:Filetto di maiale
Olio extra vergine d’oliva
Sale e Pepe
Saba

Per il Croccante di frutta secca:
25 g Pistacchi
25g Mandorle
50g Parmigiano reggiano grattugiato

Per le Patate sfogliate:
4 Patate
Rosmarino
Burro
Olio extra vergine d’Oliva
Sale e Pepe

 
 
Procedimento:
 
 Sminuzziamo la frutta secca e mescoliamo al parmigiano, cospargiamo il tutto su una teglia rivestita con carta forno mettiamo sotto il grill fino a quando il formaggio si sarà sciolto. Facciamo raffreddare e poi
rompiamo in pezzi il nostro croccante.
Peliamo le patate laviamole sotto l’acqua corrente e con un coltellino ben affilato pratichiamo dei tagli lungo tutta la patata ( come a volerla tagliare a fette) ma avendo cura di mantenere la patata intera, saliamo e pepiamo cospargiamo di rosmarino tritato, disponiamo le nostre patate in una teglia completiamo  con un filo d’olio e fiocchetti di burro, cuociamo in forno a 180° per 45 minuti bagnando ogni tanto le patate con il loro sughetto.Intanto ricaviamo 8 fette spesse dal nostro filetto di maiale.Rosoliamole in padella con un filo d’olio su tutti i lati , terminiamola cottura in forno a 160° per 10 minuti.
Prepariamo la salsa di Saba scaldando la stessa in un pentolino con dell’ olio ( la quantità di saba deve essere il doppio dell’olio) miscelare bene.
Serviamo su un piatto da portata due filetti di maiale conditi con la salsa di saba accompagnati dal croccante di frutta secca e la patata sfogliata.
 
 
 
Senza categoria

Cosciotto di tacchino alla birra

Buona sera, anche questa domenica sta per volgere al termine…spero abbiate trascorso una giornata serena…io sono stata al mare….mi sono arrostita per benino oggi….ed ora prima di scappare per la cena fuori…vi posto una delle mie ricette preferite il cosciotto di tacchino….

Ingredienti :
1Cosciotto di Tacchino ( va bene per 2 persone anche tre)
Salvia
Ginepro
Rosmarino
Alloro
Maggiorana
Aglio 2 spicchi
Birra
Sale e Pepe

Disossiamo il cosciotto, cospargiamolo con le erbe aromatiche e il sale, mettiamolo in un recipiente a bordi alti, aggiungiamo l’aglio tagliato a pezzi grandi e copriamo il tutto con la birra ( a dire il vero questa è la prima volta che uso la birra…di solito uso il vino bianco , ma quando ho preparato il cosciotto ero sprovvista…devo dire che la birra ha un gusto più delicato rispetto al vino…mi ha sorpreso in positivo).Lasciamo riposare per almeno 4 ore…fatto ciò scoliamo il cosciotto dalla marinata che mettiamo da parte…e leghiamolo con lo spago da cucina….mettiamolo in una teglia ,aggiungiamo   la marinata e cuociamo in forno avendo premura di bagnare il cosciotto con la stessa marinata fino a cottura ultimata. potete servire con un contorno di patate al forno…è la morte sua!!!!

CONSIGLIA Torta di mais