Browsing Tag:

Prima Colazione

Breakfast/ Cake/ Dolci/ Dolci da Colazione

Torta morbida alle Albicocche

Se c’è una cosa che amo in questo periodo è la varietà di frutta che possiamo portare sulle nostre tavole.
Fragole, ciliegie,albicocche, pesche, un tripudio di sapore e colori, che diventano per me fonte di ispirazione per nuove ricette.

Amo aggiungere la frutta  nei dolci, soprattutto quelli da colazione, ho la ricetta di  un impasto che definisco passepartout che uso come base per molte torte,buonissimo anche da solo,soffice e profumato, che con l’aggiunta di frutta diventa davvero  eccezzionale.

Stavolta ho aggiunto delle belle albicocche alla mia torta , che con loro sapore dolce e allo stesso tempo acidulo creano un contrasto perfetto e un mix di sapori che sono sicura vi piacerà
Provatela e fatemi sapere.

Torta morbida alle Albicocche

Print Recipe
Torta morbida alle Albicocche
Una torta soffice soffice arricchita con tante buone albicocche
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Lavate le albicocche, dividetele a metà e privatele del nocciolo. Trasferitele in una ciotola e conditele con 25 g di zucchero e del succo di limone. Tenete da parte.
  2. In una ciotola setacciate insieme la farina,il lievito e il sale. Montate con la frusta il burro con 150 g di zucchero e la scorza di limone. Unite l'uovo, l'estratto di vaniglia e continuate a lavorare con le fruste. Unite le polveri, il latte e amalgamate il tutto.
  3. Trasferite l'impasto in una teglia rotonda infarinata e imburrata con un diametro di 22/24 cm. Sistemate sull'impasto le albicocce rivolte verso il basso. Mettete a cuocere in forno a 180° per 40/45 minuti. Fate la prova stecchino per assicurarvi che la torta sia ben cotta. Lasciate raffreddare prima di mangiare.

 

Torta morbida alle Albicocche

 

Io intanto ne mangio un altra fetta 🙂

Torta morbida alle Albicocche

Breakfast/ Cake/ Dolci/ Dolci da Colazione/ Torta

Torta alla Panna Montata

Da quando mio figlio ha cominciato a frequentare il nido, la mattina si pone il “problema” della colazione.

Dico problema perchè  il piccolo di casa ha già manifestato chiari i suoi gusti, lui mangia solo ed esclusivamente cose buone, che tradotto in parole semplici significa solo roba homemade.

Tra i suoi dolci preferiti c’è la Torta alla panna montata, una torta semplicissima perfetta per la colazione che si prepara in 5 minuti e resta morbida come appena fatta per parecchi giorni.

Torta alla Panna Montata

Ho scoperto per caso questa ricetta , un giorno che avevo della panna in frigo che stava per scadere  e da allora non la lascio più!!!

Torta alla Panna Montata

Oltre ad essere facile e anche molto versatile, potete ogni volta cambiarne il sapore aggiungendo aromi diversi.

In questa ho aggiunto la scorza di limone, ma spesso uso anche la scorza d’arancia, ho tutte due insieme.

Potete sostituire una piccola parte di farina con del cacao amaro, ottenendo una versione al cioccolato, farcirla con la marmellata o della crema alla nocciola.

Sta solo a voi e alla vostra fantasia, io vi dico solo di provarla, non ne resterete delusi.

Torta alla Panna Montata

Print Recipe
Torta alla Panna Montata
Una Torta sofficissima con la panna montata nell'impasto, ideale per colazione.
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 40/45 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per decorare
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 40/45 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per decorare
Istruzioni
  1. Montate le uova con lo zucchero fino a quando non diventano chiare e spumose.
  2. A parte montate la panna fresca.
  3. Aggiungete alla crema di uova e zucchero la farina setacciata con il lievito e amalgamate bene il composto.
  4. A questo punto incorporate la panna montata con l'aiuto di una spatola. Aggiungete la buccia grattugiata di un limone e mescolate bene.
  5. Versate l'impasto in una teglia di 22 cm infarinata e imburrata.
  6. Trasferite la teglia in forno caldo a 180° e cuocete per 40 minuti circa o fino a quando la torta non sarà cotta.
  7. Fate raffreddare prima di sformare il dolce.
  8. Trasferitelo su un piatto di portata e spolverizzatelo se gradite con dello zucchero a velo.

Torta alla Panna Montata

Torta alla Panna Montata

Breakfast/ Lievitati/ Senza categoria

Pasta Brioche di Michel Roux

Questo è il settimo post che dedico a Michel Roux e alle sue ricette, credo che sia superfluo  dirvi che lo adoro. 
Vi ricordate della Torta di Mele ?, della Pasta Brisèe della torta alle Amarene? e dei Croissant?.
Oggi è la volta della Pasta Brioche, la ricetta base  da cui partire per poi  procedere con preparazioni sia dolci sia salate.
 
 
 
 
Ingredienti:
 
500 g di Farina ( io ho usato 300 di Farina Manitoba e 200 di Farina 00)
15g di Lievito di Birra
70 ml di Latte
6 Uova
350 g di Burro
15 g di Sale
30g di Zucchero
 
 
 
Inoltre:
1 Tuorlo
Latte q.b.
 
 
 
 
 
In una ciotola sciogliete il lievito nel latte
Nella planetaria mettete la farina, il sale, le uova, versate il latte con il lievito sciolto e mescolate a velocità bassa per 5 minuti.
Aumentate la velocità della planetaria da bassa a media e lavorate per 10 minuti
A questo punto avrete un impasto liscio ed elastico.
In una ciotola mescolate il burro con lo zucchero, aggiungete qualche pezzetto all’impasto, e poi il resto un pezzetto alla volta con la planetaria in funzione al minimo, una volta incorporato, aumentate la velocità e impastate per 6-10 minuti fino a quando l’impasto non risulti liscissimo e si stacca perfettamente dalle pareti della ciotola.
Coprite l’impasto e lasciate lievitare per 2 ore finché non raddoppia di volume.
A questo punto lavorate l’impasto velocemente con le mani semplicemente rigirando l’impasto 2-3 volte. e fate lievitare nuovamente in frigo da un minimo di un paio d’ore ad un massimo di 24.
Adesso la pasta è pronta per essere lavorata.
 
Munitevi di uno stampo per Brioche come quello in foto, con un diametro di 20cm circa.
Dividete la pasta in due parti una più grande dell’altra. Con la parte più grande fate una palla adagiatelo sul fondo dello stampo che avete precedentemente imburrato create un foro al centro e sistemateci sopra la palla di impasto rimanente ( come in foto)
Spennellate con uovo e latte e lasciate lievitare per circa 1 ora e 1/2.
Scaldate il forno a 200à rispenellate molto delicatamente con latte e tuorlo, infornate, dopo 15 minuti abbassate la temperatura a 170° per altri 30 minuti. fate raffreddare prima di sformare dallo stampo.
 
 
 
 
  • L’impasto della pasta brioche può essere congelato per due settimane
  • Si possono formare tante piccole brioche singole, aggiungendo delle gocce di cioccolato per esempio.
  • Tagliato a fette è ottimo da servire con salumi e formaggi
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Senza categoria

Pane dolce alle Albicocche

La produzione di yogurt in casa ha avuto un enorme successo e ha dato il via alla preparazione di diverse ricette dolci e salate di cui piano piano vi parlerò qui sul blog, dall ‘inaspettato dono di un bel cesto di albicocche appena colte d’albero da parte del gentile vicino di casa è nato questo pane dolce perfetto per  la colazione  da accompagnare  allo yogurt…provate a pucciarlo dentro!!!

Ingredienti:

250 g di farina 00
 400 g di albicocche
2 albumi
80 g di zucchero
7 cucchiai di olio di semi di arachidi
1,5 dl di latte
2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci
1 limone non trattato
Vaniglia bourbon in polvere 
 sale

 Lavate la albicocche,denocciolatele e tagliate la polpa a spicchi. Setacciate la farina con il lievito in una ciotola, unite lo zucchero , tutti i liquidi, un pizzico di sale,la scorza di limone grattugiata, un pizzicco di vaniglia bourbon e lavorate con la planetaria ( anche una semplice frusta va benissimo). Montate gli albumi a neve e aggiungeteli all’impasto infine completate con gli spicchi di albicocche mescolando con movimenti dal basso verso l’alto per non smontare il composto.
Versate il tutto in uno stampo per plumcake rivestito da carta forno e cuocete a forno caldo a 180° per 45 minuti, controllate la cottura con il classico stecchino, che dovrà essere asciutto.
Fate raffreddare e servite a fette spolverizzando se volete con dello zucchero a velo.

Note:
 Mi aspettavo il sapore di un plumcake quando lo ho preparato ma invece il suo sapore somiglia più ad un pane dolce, credo che dipenda dall’assenza di tuorli nell’impasto, sicuramente da rifare,provando degli abbinamenti nuovi, altra frutta fresca o magari frutta secca e cioccolato 😉

Senza categoria

Yogurt Homemade

 Sirolo é un bellissimo borgo medievale marchigiano    considerato la perla dell’adriatico, uno scenario da favola perchi vuole trascorrere dei giorni tra passeggiate nel Parco del Conero e giornate di assoluto relax nelle bianche spiagge che costeggiano il maestoso monte.

 

Se capitate da queste parti e non sapete dove alloggiare vi consiglio il B&B Zaratan vi sentirete come a casa, situato tra i silenziosi vicoletti del paese, la filosofia di Zaratan è votata al rispetto della natura, arredamenti spartani con materiali naturali, secchi della differenziata bene in vista, e padroni di casa cortesi e ospitali. la mattina la colazione si svolge su tavoli disposti ben in fila nel vicoletto viene servito dell’ottimo pane biologico, marmellate bio fatte in casa dolci deliziosi e un meraviglioso yogurt biologico che mi ha ispirato questo post.

Lo yogurt di Zaratan mi ha messo voglia di sperimentare e di provare a prepararlo  da me.
Preparare lo yogurt in casa non solo è economico ma anche ecologico ,elimina i rifiuti di trasporto e imballaggio che invece  produce lo yogurt industriale ,motivo in più per buttarsi nell’impresa.
Sprovvista di yogurtiera e termometro mi sono immersa come sempre nella rete alla ricerca di ricette e consigli ,dopo essermi fatta qualche idea procedo con l’esperimento e meraviglia delle meraviglie complice forse Minosse e le sue temperature il miracolo si è compiuto e il mio yogurt ha preso vita,non potete capire la mia soddisfazione!!!

Ingredienti:

1L di Latte fresco ( con il latte intero otterrete uno yogurt denso e corposo ,ma se volete uno yogurt magro potete usare anche del latte magro ma la consistenza dello yogurt sarà più liquida )
1 vasetto di Yogurt naturale intero con fermenti lattici vivi

Ci occorreranno inoltre:
Vasetti di vetro perfettamente puliti ( meglio se fatti bollire per 10 minuti con tappi annessi)
 Pentola d’acciao
Borsa Termica
Plaid

Versate il latte nella pentola, se usate latte crudo fate bollire per pastorizzare negli altri casi il latte è già pastorizzato  scaldatelo senza arrivare al bollore , togliere dal fuoco e raffreddare portandolo ad una temperatura di 38° circa ,se avete il termometro è presto fatto se non lo avete come me basta sentire il latte con un dito (ben pulito ovvio) se riuscite a tenerlo immerso per più di 10 secondi senza bruciarvi quella è la temperatura giusta
A questo punto unite il vasetto di yogurt e mescolate bene ,versate il tutto nei vasetti chiudete bene e mettete a riposare lo yogurt dentro la borsa termica ben avvolto nel plaid ,mi raccomando riponetelo in posto caldo e sicuro dove non lo toccherete per almeno 6/8 ore. L’idea della borsa termica l’ho presa dal web e devo dire che ha funzionato ma potete far riposare lo yogurt anche nel forno che avrete accesso a 50g per pochi secondi ,spegnete mettete dentro i vasetti e vi scordate del forno per le ore successive.
trascorse le 6/8 ore se tutto è andato bene vi ritroverete con il vostro yogurt denso cremoso e dal sapore fantastico per niente acido , da mangiare cosi al naturale o arricchire con frutta fresca, marmellata,muesli,potete usarlo per i vostri impasti ,per salsine d’accompagnamento ,come più vi piace.
Lo yogurt va conservato in frigo , si mantiene per una settimana dieci giorni,ma vi assicuro che durerà molto meno, lo finirete prima, ricordatevi di tenerne da parte un po per la seconda “yogurtata” usate lo yogurt per un paio di volte poi comprate un vasetto nuovo ( i fermenti lattici non vivono in eterno 😉 ).

 

Lo yogurt ha mille virtù come il latte è ricco di calcio e proteine ed è inoltre molto più digeribile.
Aiuta la regolarizzazione dell’intestino
I fermenti lattici presenti riequilibrano la flora batterica e rinforzano il sistema immunitario
Tutti buoni motivi per consumarlo se ancora non lo fate 😉

 

CONSIGLIA Torta di mais