Browsing Tag:

Aperitivo

Antipasti/ Aperitivo/ Estate/ Senza categoria/ Torta Salata

Crostata salata con crema di Ricotta e Pomodorini

Buongiorno e buon inizio settimana, a chi ha già ripreso a pieno ritmo la vita di sempre e a chi come me si gode ancora qualche altro giorno di riposo.

Finalmente trovo il tempo di postarvi una ricetta a cui tengo molto, semplice come piace a me,  che si mangia con gli occhi.

Una di quelle ricette che a tavola con gli amici vi fanno fare un figurone 😉

 

Crostata salata con crema di Ricotta e Pomodorini

Perfetta per una cena di fine estate tra amici.

Un guscio croccante di pasta briseèè , un ripieno morbido alla ricotta e per concludere una cascata di pomodorini colorati.

Io ho usato tre varietà diverse di pomodorino datterino.

Li trovate facilmente in commercio.

Print Recipe
Crostata salata con crema di Ricotta e Pomodorini
Un guscio croccante di pasta briseèè , un ripieno morbido alla ricotta e per concludere una cascata di pomodorini colorati.
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Ripieno
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Ripieno
Istruzioni
  1. Fate una fontana con la farina, unite il burro a pezzetti e lavorate con la punta delle dita senza scaldare troppo l'impasto, aggiungete un paio di cucchiai di acqua fredda,il sale e lavorate velocemente il tutto, fino ad ottenere un impasto compatto e omogeneo. Mettete la pasta briseè avvolta in una pellicola in frigo a riposare per 30 minuti circa.
  2. Stendete la pasta con il mattarello, rivestite con la pasta uno stampo da crostate da 24 cm di diametro imburrato e infarinato. Adagiatevi sopra un foglio di carta forno, riempite il fondo con dei fagioli secchi o pesi per crostate se li avete. Cuocete in forno cardo a 200° per 20 minuti circa. Togliete i pesi e la carta forno e proseguite la cottura per altri 5 minuti. Lasciate raffreddare completamente.
  3. Nel frattempo lavorate la ricotta con il parmigiano le scorze di limone,la menta e il basilico tritati, salate se necessario. Lavate i pomodorini tagliateli a metà e conditeli con un filo d'olio e un pizzico di sale. Riempite il guscio di briseè con la crema di ricotta, completate con i pomodorini e qualche foglia di menta e basilico tenuta da parte.

 

Antipasti/ Aperitivo/ Fingerfood

Crema di Stoccafisso piccante

Il Merluzzo, quante cose si possono fare con questo buonissimo pesce e quante preparazioni.

La prima cosa che mi viene in mente è il  baccalà, merluzzo pescato eviscerato,privato della lisca e disposto  in barili alternato a strati di sale.

oppure c’è lo Stoccafisso , di cui  voglio parlarvi oggi.

Per la precisione  lo Stoccafisso Norvegese.

 

Crema di Stoccafisso piccante

Per ottenere lo Stoccafisso il merluzzo viene appeso per la coda a rastrelliere fatte con bastoni di legno, all’aria secca e gelida del nord fino a quando la polpa del pesce non appare secca dura e compatta.

Prima di essere consumato lo Stoccafisso deve naturalmente essere ammollato, io per la mia preparazione sono riuscita a saltare questo passaggio grazie a Stocco Facile della linea ProntoCuoci  di Norge  polpa di Stoccafisso già ammollato e cotto al vapore.

Pronto per essere utilizzato per tutte le ricette che la fantasia vi suggerisce.

Io ho preparato una crema piccante per condire dei crostini di pane che ho servito come antipasto per una cena tra amici.

Provatela!!!

Crema di Stoccafisso piccante

Print Recipe
Crema di Stoccafisso piccante
Una crema di Stoccafisso sfiziosa è piccante da spalmare sui crostini per un aperitivo tra amici o come antipasto per una cena semplice ma d'effetto.
Tempo di preparazione 10 minuti
Porzioni
8/10 persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Porzioni
8/10 persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Prendete lo Stoccafisso già cotto, mettetelo in una terrina, aggiungete la buccia grattugiata e il succo del limone, il peperoncino tritato, due tre gocce di tabasco. Lavorate con una forchetta aggiungendo l'olio a filo fino ad ottenere una consistenza cremosa. In un padellino soffriggete uno spicchio d'aglio tritato, unite la crema di Stoccafisso un paio di cucchiai di panna da cucina il prezzemolo tritato e amalgamate bene il tutto. Aggiustate di sale se necessario Servite la crema di Stoccafisso su fette di pane tostato.

Antipasti/ Classici/ Estate/ Senza categoria

Caprese al Forno

La Caprese è forse la più famosa tra le insalate italiane. Chiamarla insalata è riduttivo,  a casa risolve molti pranzi e  molte cene d’estate.

Pomodori, mozzarella e basilico, tre ingredienti semplici per un grande piatto.

Le sue origini come suggerisce il nome sono da ricercare sulla bellissima isola di Capri.

Caprese al forno 013

Diverse storie girano intorno a questo piatto. Una dice che Pomodoro Mozzarella e Basilico fosse il condimento abituale del panino  della pausa pranzo di  un muratore caprese.

In realtà un documento storico attesta la comparsa della Caprese  nel menù dell’Hotel Quisisana a Capri durante una cena del movimento futurista fondato da Filippo Tommaso Marinetti che qui si riuniva.

Un altra Storia ancora narra invece che la Caprese venne preparata per la prima volta per il Re Farouk, sovrano d’egitto in gita a Capri.

Caprese al forno 006

Io in realtà non vi presento la Caprese classica, ma una versione rivisitata che ho mangiato di recente.

la Caprese al forno.

Semplicissima da preparare e il risultato vi piacerà

Caprese al forno 014

 

 

 

Caprese al Forno
Autore: 
Recipe type: Antipasto
Cuisine: Estiva
 
Mozzarella, pomodoro e basilico Per 4 persone
Ingredienti
  • 8 Pomodori Ramati
  • 2 Mozzarelle Fiordilatte
  • 1 mazzetto di Basilico
  • Olio extra vergine d'Oliva
  • Sale
  • Origano
  • Origano
Istruzioni
  1. Lavate i pomodori e tagliateli a metà.
  2. Disponeteli su una teglia condite con sale olio e origano e metteteli a cuocere in forno per 15/20 minuti a 180°.
  3. Nel frattempo affettate la mozzarella e lavate e asciugate le foglie di basilico.
  4. Disponete una fetta di mozzarella su ogni metà inferiore di pomodoro, una foglia di basilico e ricoprite con le metà superiori.
  5. Rimettete in forno per un paio di minuti, servite in tavola.
  6. Questo piatto è ottimo anche preparato in anticipo.
Notes
Potete sostituire i pomodori ramati con del ciliegino e il fiordilatte con dei bocconcini di mozzarella per ottenere una versione finger food
Senza categoria

Pomodorini Confit

Pomodorini Confit!!!
Confit è un antico  metodo di conservazione che i Francesi usavano per la conservazione delle carni. Oggi più genericamente con il termine Confit intendiamo una cottura  in olio sale zucchero e aromi a bassa temperatura . 
Gli alimenti cosi “trattati”  conservano tutto il  loro sapore, possono essere invasati ermeticamente e conservati per diversi mesi.
 I pomodorini sono l’ingrediente più facile da usare se volete provare questo metodo di cottura .
 
 
 
 
Ingredienti :
 
Pomodorini pachino q.b
sale 
zucchero 
Aglio
Olio extra vergine d’oliva
spezie e aromi  a piacere io ho utilizzato : origano, basilico e pepe nero
 
 
 
Non ho messo dosi perché  potete liberamente regolarvi come meglio credete.
Lavate i pomodorini , tagliateli a metà e metteteli su una teglia ricoperta di carta forno. Cospargete i pomodorini con l’aglio, le spezie e gli aromi che avete scelto salate, spolverate con un po’ di zucchero ( io per i miei gusti ne ho messo pochissimo, considerando il fatto che i pomodori pachino sono dolci di loro) irrorate il tutto con un filo d’olio e mettete a seccare in forno ventilato a 150° per 1 ora e mezza circa o fino a quando i pomodorini non risulteranno appassiti. 
Potete mangiarli subito cosi come fossero chips da accompagnare a un buon calice di vino per aperitivo, potete usarli per preparare delle deliziose bruschette, condirci la pasta o arricchire un secondo, come sempre scatenate la vostra fantasia.
Se ne preparate in gran quantità potete conservare i pomodori confit all’interno di vasetti sterilizzati ricoperti d’olio e chiusi ermeticamente .
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Senza categoria

Rotolini di Pasta Fillo ripieni di Sbrinz, miele e Pistacchi

La mia seconda ricetta per il Contest dei Formaggi Svizzeri 
 Swiss Cheese Parade 
In collaborazione con Teresa del blog Peperoni e Patate
 
 

 

 
 
Rotolini di Pasta Fillo con Sbrinz, Miele e Pistacchi
 
 
 
ingredienti:
10 quadrati di Pasta Fillo da 10 cm
Sbrinz
Miele
Pistacchi non salati
Burro fuso
 
 
 
 
Preparate il ripieno dei nostri rotolini, tagliando a quadratini lo Sbrinz, tritando i Pistacchi e unendo il tutto con il miele. 
Per le dosi sono andata ad occhio, potete bilanciare i tre ingredienti come più vi piace ,aumentando o diminuendo i tre ingredienti a vostro piacimento.
Stendete un quadrato di pasta Fillo sul piano di lavoro, spennellate il foglio con il burro fuso, distribuite un po’ di ripieno e formate  il vostro rotolino.
Fate lo stesso con gli altri fogli di pasta fillo.
Disponete i rotolini su una placca rivestita di carta forno spennelateli con altro burro fuso e cuocete in forno per 10 minuti a 180° .
Servite tiepidi.P.s: a questo link troverete un video con tante idee sfiziose con la pasta fillo ,ma soprattutto vi sarà d’aiuto per capire come formare il rotolino.

 
 
 
 
 
CONSIGLIA Torta di mais